Ogni autore decide cosa conferire: quanto più la donazione è ampia e la copia eseguita da PAD fedele alla situazione originaria, tanto più è possibile utilizzare e interpretare i materiali raccolti.

Semplificando, gli archivi conferiti possono tendere a quattro tipologie:

1. La collezione coincide con l'archivio dell'autore

2. La collezione coincide solo in parte con l'archivio dell'autore: la struttura nella sostanza è immutata, ma alcuni materiali sono stati eliminati

3. La collezione coincide in minima parte con l'archivio dell'autore: cambia sia nella struttura delle directory che nel numero dei file

4. L'autore ha selezionato i file ed eventualmente li ha inseriti in una o più cartelle create appositamente per il conferimento.

Nel primo caso PAD trasferisce la copia dei file e delle directory così come sono distribuite nel computer di provenienza. Nel secondo e terzo caso PAD chiede all'autore, se lo desidera, di aggiungere nel questionario qualche informazioni generica sulla struttura originaria del suo archivio. Nel quarto caso PAD considera i file come materiali autonomi e non tiene traccia della struttura originaria dell'archivio di provenienza.