Beppe Severgnini

Category: scrittori, giornalisti

bibliografia

Beppe Severgnini (Crema, 1956) si è laureato in diritto internazionale all'Università di Pavia. Ha presieduto l'Associazione Alumni dell'ateneo ed è stato nominato «laureato dell'anno» nel 1998 e nel 2011.

È stato corrispondente a Londra per il «Giornale» di Montanelli (1984-88); inviato in Europa Orientale, Russia e Cina, nel 1995 è approdato al «Corriere della Sera», dove tuttora collabora come editorialista. Dal 2013 scrive per «The New York Times». Ha scritto per «The Sunday Times», «The Economist», «The New York Times Syndacate» e «The Financial Times». Nel 2004 a Bruxelles è stato nominato "European Journalist of the Year".

Ha tenuto corsi in prestigiose università italiane e straniere, è stato Visiting Scholar a Oxford e Research Fellow/Writer in Residence al Massachusetts Institute of Technology (MIT).

I suoi libri, in Italia pubblicati per Rizzoli, hanno avuto uno straordinario successo: Un italiano in America (1995) è diventato National Bestseller negli Stati Uniti; La testa degli Italiani (2005), New York Times Best Seller, è stato tradotto in quindici lingue. Ha scritto, tra gli altri, volumi sulla lingua (L’inglese. Lezioni semiserie, 1992; L’italiano. Lezioni semiserie, 2007) e di viaggio (Italiani con la valigia, 1993, ed. agg. 1997; Manuale dell’imperfetto viaggiatore, 2000; Italians. Giro nel mondo in 80 pizze, 2008). Nel 1998 ha pubblicato l’autobiografia Italiani si diventa.

Ha collaborato per «La Gazzetta dello Sport» e pubblicato quattro volumi dedicati all'Inter, raccolti nel 2011 in Manuale del Perfetto Interista.

 

 

Biografia sul sito di Beppe Severgnini 
Forum Italians